Fernanda – osteria di tendenza

- immagine tratta dal sito web ufficiale e ritenuta di pubblico dominio -
 

Una Tavola che riteniamo “Intoccabile” per la costante qualità di cibo e servizio sperimentati! Link alla lista completa degli Intoccabili

NEW! Tavole Romane è tornata in visita: leggi gli aggiornamenti seguendo il link

Nel bel mezzo dell’area urbana riservata al celebre mercato di Porta Portese si colloca questa Tavola che consideriamo ormai un “fidato vicino di casa”…

Materie prime sempre freschissime danno vita a piatti a nostro gusto geniali in alcuni abbinamenti.
L’ambiente e l’ospitalità sono il fiore all’occhiello: padroni di casa affabili e sempre ben disposti a scambiare quattro chiacchiere con tutti. Una sala al piano terra e uno spazio soppalcato (nostro preferito), entrambi molto curati, caratterizzano il locale.  D’estate tavoli all’aperto sul marciapiede bordo strada, purtroppo trafficata ma comunque gradevole.

Le nostre pagelle:

  • Ospitalità 7         In Discesa di 1 (↓)
  • Ambiente 7,5
  • Mescita 5,5
  • Cibo 8
    • Antipasti 8,5
    • Primi 7
    • Secondi 9
    • Contorni -
    • Dessert 7,5
    • Pane 8

Prezzo:

  • Pasto: 35€

In breve:
♥ Il mercato delle pulci “sazie” a Porta Portese…

Informazioni pratiche:
Sito web: http://www.osteriafernanda.com/Home.html
Indirizzo: via Ettore Rolli 1, 00153 Roma (come arrivare)
Orario: chiuso la domenica
Tel. 06.5894333

…dalla nostra esperienza:

Abbiamo scoperto casualmente questa Tavola qualche anno fa, in un giro di quartiere, e da allora non abbiamo più mancato di frequentarla! Qui è un po’ come sentirsi a casa…tanto sono bravi i proprietari a mettere tutti a proprio agio. Amiamo intrattenerci con loro, curiosare nel loro modo di gestire il locale e ammirare la passione e il divertimento con cui conducono il tutto! Il menù, creativo al punto giusto, mette insieme piatti di terra e di mare che cambiamo periodicamente.  Poichè ormai la fama di questo locale si è diffusa è d’obbligo prenotare e …anche se arriverete ma il vostro tavolo non sarà ancora pronto…non mancheranno di offrirvi delle bollicine per “aprire” piacevolmente la serata!

Piacevole anche una sosta per pranzo, con menu ridotto….anche nei prezzi!

L’unico appunto che ci sentiamo di riportare riguarda l’offerta di vini (sia alla mescita che la cantina) che non sostiene al meglio  la varietà e la qualità della cucina.

Citazioni dalla cucina:

Hanno introdotto da non molto tempo un invitante menu degustazione a circa 35 euro, ma confessiamo…non lo abbiamo ancora provato…ci piace pescare ogni volta dalla carta! …A proposito: dovremo rifare un salto a breve, è qualche settimana che manchiamo e il menu pubblicato sul sito appare totalmente rinnovato…arriviamo!

Antipasti:  tutti invitanti e ottimamente presentati, ma 2 su tutti, che in una visita vanno assolutamente provati. La Ricotta Romana al forno in pasta kataifi con aceto balsamico e rucola e il Polpo Rosticciato con quenelle (purea al cucchiaio) di Melanzane e chips di patate: sapori autentici e consistenze originali. Ogni volta abbiniamo uno di questi due evergreen con qualche piatto del momento: merita una citazione il sandwich di pane nero con baccalà mantecato su agretti e crema di cavolfiore!

Primi: abbondano le paste fresce fatte in casa, anche se non mancano le altre in versioni sempre gustose. Ce n’è per tutti i gusti, corte e lunghe con condimenti di terra o di pesce.  Caramelle di bufala, fettuccine al caffè con vongole e ceci, tortelli di verdure con pecorino sono solo alcuni dei piatti provati e che consigliamo…ma – lo confessiamo -spesso sacrifichiamo l’assaggio dei primi a favore dei secondi piatti!

Secondi: la nostra vera passione! Non ne sbagliano uno, nè di pesce nè di carne e ogni volta vorremmo provarli tutti. Ne citiamo solo qualcuno (dai nostri preferiti!)…il trancio di Salmone scottato, servito con riso nero purea di fagiolini e mango e il Filetto di vitella in crosta di mandorle con sorbetto di pesca e purea di fave o di piselli a seconda di ciò che offre il mercato…ma con qualsiasi piatto andate sul sicuro!

Dessert: chiude spesso la nostra cena una “condivisione” di semifreddo…specie quello al croccante  di nocciole se presente nella carta, altrimenti non manchiamo di provarne di nuovi!  Abbiamo variato sperimentando anche il tiramisù o il tortino al cioccolato…migliorabili e pertanto continuiamo a preferire i semifreddi! 

Pane:  davvero degno di nota! Viene servito in una busta di carta-pane, che contiene delle vere bontà rigorosamente preparate dallo chef. Grissini semplici e al sesamo, pane bianco, panini al latte e all’olio aromatizzati e focaccina! Aspettiamo la busta-pane impazienti quando ci sediamo…riesce sempre ad allietarci l’attesa!

Share

About these ads

3 pensieri su “Fernanda – osteria di tendenza

  1. Care “Tavole Romane”, non ci siamo.
    Io inizio a “saggiare” le tavole da voi etichettate come “intoccabili” supponendo così di andare sul “sicuro” e voi mi date ‘sta sola???
    Non va bene, mi aspetto di più da voi, non che mi cadiate sui soliti clichè di osteria di tendenza con raffinati accostamenti di sapori e fragranze…

    Dunque…a parte il pane che è veramente buono, abbiamo gustato nell’ordine:
    1) cannolo di baccalà: vabbò è uno scherzo, vè? ma si mangia sta roba? capisco, è roba di gran classe per palati raffinati, ma la mousse di baccalà ha un sapore davvero artificioso, qualsiasi legame con l’ingrediente originario è andata irrimediabimente perduto in questa mescola di spume di pesce e accostamenti agrodolci…Peccato.

    2) polpo rosticciato: più che rosticciato direi troppo arrostito. Buona parte del piatto era bruciacchiato e questo, ovviamente, ha inficiato sul gradimento finale. Sarebbe da riprovare. Se me la sento.

    3) cappellacci di pescatrice: a parte la presentazione del piatto, il sapore è veramente sciatto e non richiama affatto i profumi e le fragranze del mare. Erano 6, ne ho mangiati con sommo sforzo 3. E chi mi conosce sa che se non spazzolo il piatto c’è davvero qualcosa che non và…Pasticcio.

    4) strozzapreti di farro: assaggiati dal piatto della mia commensale, sono l’unica pietanza che rosicchia una risicata sufficienza, non foss’altro per la consistenza della pasta, che mi ricorda piacevolmente che, oltre a mousse, spume e puree, c’è ancora concretezza sulle tavole italiane. Grazie a Dio.

    Caffè e bianco greco nella norma.
    Io di “intoccabili” continuo a preferire il film.
    Ma resto fiducioso per la prossima occasione…
    Con immutata stima :-)

  2. Caro Rosario, ci dispiace che in questa tua esperienza le aspettative che abbiamo indotto siano rimaste deluse. Le tue osservazioni sono chiare e motivate, quindi ci fa piacere renderle pubbliche a integrazione del nostro racconto. Peccato che non hai avuto modo di provare i secondi – a nostro parere vero “piatto forte” – si vede che ancora non ti fidi completamente! :-)

    A parte le battute scherzose, siamo veramente onorati della stima e della fiducia che hai riposto in Tavole Romane e in effetti con Gli Intoccabili – ma più in generale con tutte le Tavole che selezioniamo – ci proponiamo di dare consigli su dove andare “sul sicuro”, almeno in base al nostro gusto e alle esperienze provate in prima persona.
    Speriamo non ti arrenda al primo colpo e che continuerai a darci fiducia…magari alla prossima Tavola ci troveremo più in sintonia e in ogni caso naturalmente aspettiamo il tuo commento!!!

    Come avviene con tutti i consigli però, anche quelli dei nostri più cari amici (sul mangiare, ma non solo…basti pensare a film o libri preferiti!) può capitare in qualche caso di dissentire in modo più o meno completo.
    Siamo convinti che questo dipenda dalla variabilità e soggettività di ciascuna esperienza. Gli elementi che possono variare sono molteplici: la nostra aspettiva…lo stato d’animo in cui siamo quel determinato giorno…quello in cui si trovano lo chef e il personale in sala…la compagnia al nostro tavolo…la frequentazione degli altri tavoli…qualche problema tecnico agli “strumenti del mestiere”…solo per fare qualche esempio, i fattori sono veramente tanti!

    E’ per questo che – come in una piacevole “piazza” virtuale – c’è la possibilità di replicare, condividere, contribuire ad un nostro racconto mediante l’inserimento di commenti (purchè con toni adeguati e senza frasi offensive) e il “Ti piace”, perchè siamo convinti che solo con la partecipazione di tutti Tavole Romane potrà offrire un quadro completo dell’esperienza gastronomica che potrete scegliere di vivere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...