V ice – gelato in astronave

Share

- immagine tratta dal sito rlfc.it e ritenuta di pubblico dominio -
 

NEW! Tavole Romane è tornata in visita: leggi gli aggiornamenti seguendo il link

Gregorio VII: per tutti la larga via dei “bei” negozi di Arredo che dall’Aurelio conduce nei pressi del Cupolone. Alti palazzi e vetrine –  dal tema monotòno - che espongono perlopiù cucine, salotti, sedie, lampade, letti…finchè non si incappa – al civico 385 – in una grossa struttura dai colori fosforescenti e cangianti, che sembra uscire dallo stabile ed avanzare sul marciapiede: alla vista un enorme cubo di ghiaccio. Si entra…e si scopre che sebbene col ghiaccio abbia a che fare in realtà è molto di più!
L’ambiente è irresistibilmente moderno e sui toni “cerulei” dell’acqua: il tutto si apprezza anche dalle ampie vetrine che danno sul marciapiede. Da sinistra, rispetto all’ingresso, parte un bancone – che poi curva – con espositore di gelati e a seguire cassa annessa…di fronte in fondo un altro spazio bar…sulla destra qualche vetrina frigo a presentare torte e e semifreddi…in alto un soffitto realizzato con materiale, che sembra ovatta, sui toni del bianco. Lungo la vetrina – davanti al bancone – scorrono mensola e sgabelli a cui ci si può appoggiare per gustare quanto V Ice offre. Stando all’interno si ha la sensazione di essere “sconnessi” da rumori e luci del mondo fuori. Sul marciapiede sono sistemate delle simpatiche (nella forma) panchine in plastica per la sosta all’aperto.
Il protagonista dell’offerta è il gelato, realizzato con materie prime di altissima qualità e in alcuni casi provenienti da presidi slow food. Provati e assolutamente consigliati: cioccolato speziato, nocciola, pistaccio, gianduia, mango e gelsomino e una favolosa crema al limone cannella e zenzero. Facevano capolino dal banco frigo tanti altri invitanti gusti: butter scotch, vinsanto antinori con cantucci, mandorla, banana e perle croccanti al cioccolato, …
Servono il tutto (sia in cono che in coppetta) con lingue di gatto artigianali e con ottima panna, da scegliere tra gusto semplice o al rhum o al grand marnier.
Disponibili anche tante varianti di monoporzione: torte e semifreddi, macedonia con frutta fresca e con gelato, granite sfuse o in brioche alla maniera siciliana, tiramisù con granita di caffè. Ma l’offerta non finisce qui: V Ice è anche cioccolateria, con selezioni ricercate.
Il servizio è professionale e cortese, forse solo un po’ “giovane” e distaccato nel trattare con i clienti.

Il giovedì – dalle 17.00 alle 22.00 – Finger Food Frozen Aperitif con squisitezze salate di vario genere. Giusto per citarne qualcuna: sorbetto prosciutto di parma e melone con cialdina di pane…sorbetto di ananas al curry con cous cous al papavero…sorbetto pere e gorgonzola con grissino al parmigiano…sorbetto pesca gialla e basilico con chutney di mango e zenzero; gelato di ricotta di bufala con pappa al pomodoro e pane carasau…gelato fondente speziato con olive taggiasche e bruschetta.

Le nostre Pagelle:

  • Ospitalità 7
  • Ambiente 8,5
  • Gelato 8,5
    • Creme 8,5
    • Frutta 8,5

Prezzo:

  • Gelato: 18€/Kg
  • Coni: 1,5€ 2,5€ e 4€ (coppette a 2€ 3€ e 4€)
  • Altro: torte e semifreddi (20€/kg, monoporzioni 3€ in vetro e 2,5€ in plastica), macedonia con frutta fresca (2,5€) e con gelato (4€), granite sfuse (2,5€) o in brioche (3€), tiramisù con granita di caffè (4€)

In Breve:
♥ Per i gelati…non è “Vice” a nessuno!

Informazioni pratiche:
Sito web: non disponibile
Indirizzo: via Gregorio VII 385, 00165 Roma (come arrivare)
Orario: tutti i giorni 11.00-01.00
Tel. 06.631779

About these ads

3 thoughts on “V ice – gelato in astronave

  1. ho sempre guardato con molto scetticismo questa gelateria dallo stile futuristico e fin troppo ricercato. Pensavo che tanto investimento nell’immagine fosse sinonimo di poca qualità nel gelato. Felice di sapere invece che è una gelateria da “8,5″, dato che mi trasferirò a luglio a vivere a 50 m da lì!
    bi

  2. !!!
    quante volte ci sono passato davanti quando mio padre abitava a Via Gregorio VII? quante volte ho inveito per la confusione che si creava per quella “pacchiana” gelateria?
    Sarebbe stato meglio se mi fossi fermato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...