Il Gentiluovo – osteria in laboratorio di pasta fresca *Aggiornamento*

Osteria contemporanea e laboratorio di pasta fresca

Aggiornamento del precedente articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.

L’occasione per tornare in questo locale – recentemente scoperto – si presenta giusto ieri sera. Dopo una lunga fila alla biglietteria del Festival del Film all’Auditorium per assistere alla proiezione de “Il padre e lo straniero” di Ricky Tognazzi – previsto inizio per le 22:30 – decidiamo di occupare l’attesa con un piatto di pasta al vicino Gentiluovo. Ci aveva entusiasmato una domenica a pranzo e ci era rimasta la curiosità per la mise serale. Proviamo ad andare senza prenotare per constatare di persona quanto si sia sparsa la voce: il locale semivuoto ci fa intuire che la fama non è ancora montata.
Anche dopo l’esperienza di ieri sera…crediamo che si spargerà presto la voce!

Cosa c’è di nuovo?

Continua a leggere

30ott-4nov Tavole Romane consiglia…per la settimana a Roma

[ENGLISH] Our weekly suggestions about events in Rome. Some of the links included in the post have also English information for our readers not speaking Italian. Enjoy Rome!

consigli di Tavole Romane

Con un giorno di ritardo rispetto al solito arriva l’edizione numero venti dei nostri consigli su eventi culturali e d’intrattenimento a Roma.
Vi segnaliamo come di consueto anche alcune Tavole vicine alle location degli eventi. In alternativa potete usare la nostra mappa Google per trovare gli altri locali che consigliamo.

Settimana caratterizzata dal weekend lungo di Ognissanti: per chi resta in città o chi è in visita da turista tante le occasioni di svago a cominciare dal Festival del Cinema di Roma che entra nel vivo e si chiuderà venerdì 5 novembre. Domenica sera al via i festeggiamenti per Halloween… non siamo negli States ma anche qui da noi sta diventando una “mania” e sono sempre di più le feste a tema (anche fuori Roma) e le preparazioni a base di zucca da gustare! Per farvi venire l’acquolina in bocca guardate qui: scattidigusto.it (paccheri), scattidigusto.it (tortelli),  GialloZafferano, Il Cavoletto di Bruxelles.

Continua a leggere

Dolci Desideri – “IL” bar pasticceria di Monteverde Vecchio *Aggiornamento*

zucche

Aggiornamento del precedente articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.

Cosa c’è di nuovo?

Le vetrine esterne – occupate da zucche di ogni forma e misura – si sono tinte di arancione, inneggiando così all’imminente Halloween. Le vetrine interne – sempre fedeli agli habituè con preparazioni al cioccolato, alle creme alla frutta – hanno animato la dolce routine con sapori di stagione (montblanc) e qualche novità (torta al pistacchio…interessante ma a nostro gusto non all’altezza delle altre). Il bancone del periodo, che fino a qualche giorno fa ospitava gelati si è convertito al cioccolato, anche qui con richiami ad Halloween oltre che alle consuete fedeli riproduzioni di utensili ben rese nel blog Forchettine.

Ah si…dimenticavamo: di nuovo c’è anche che anzichè incrociare il consueto Nanni Moretti, siamo incappati – nell’ultima visita al mattino per la colazione – in Verdone intento a gustarsi un bell’occhio di bue con “occhio” alla marmellata!
E ora…”che le foto stuzzichino le vostre papille gustative“…sempre che con le parole non ci siamo già riusciti!
Vista la prepondanza dei dolci nell’offerta, l’album questa volta è completamente dedicato ai dolci.
Continua a leggere

Tavole Romane in trasferta – Sagra della Castagna a Canepina

Sono trascorse ben 26 edizioni da quando Canepina – un piccolo paese medievale del viterbese incastonato nei Monti Cimini – ha dato il via alla Sagra della Castagna, con l’intento di valorizzare questa “gemma” del territorio e altri prodotti della tradizione locale. Risale a qualche anno fa la nostra prima partecipazione e da allora abbiamo osservato- di edizione in edizione – un “sempre rinnovato” entusiasmo da parte della gente del posto nell’accogliere ed ospitare la folla che accorre nelle ultime 3 settimane di ottobre, periodo in cui si svolge la manifestazione.
Anche quest’anno non potevamo saltare e così con un folto gruppo di amici – non ce ne vorranno gli altri ma citiamo solo i piccoli ospiti d’onore Domenico, Antonio, Giulia e Margherita - è partita una vera spedizione: ne è risultata davvero una bella e allegra domenica!
Dalla “valigia” dei freschi ricordi (ci siamo stati ieri!) lasciamo a voi lettori 3 buoni motivi per non perdere questo evento.
Avete ancora l’ultimo weekend di ottobre: approfittatene se potete.

Continua a leggere

Open Baladin – Prototipo di “Birreria Italiana”

Roma via degli Specchi

E’ passato poco più di un anno dall’inaugurazione di questo locale e da quel momento non si è smesso più di parlarne. Tante le “fonti” autorevoli del web e non solo che si sono scomodate per dare spazio all’Open Baladin di Teo Musso, “mente e braccia” di questo progetto. Alcuni tra i nostri autori preferiti: DissaporePapero GialloDaniela Senza PannaPercorsi di Vino, ItalianLinguiniScatti di Gusto
Open Baladin è un posto speciale all’interno del panorama romano, dove amanti della birra e non devono passare almeno una volta. Perchè qui la birra non è birra e basta…è passione allo stato puro…è  massima espressione del lavoro artigianale…è cultura. Decine a  produzione prevalentemente propria – servite alla spina – e centania di etichette imbottigliate di proprietà e non, italiane e straniere.
Lo sfondo esterno è quello delle suggestive vie adiacenti a Giubbonari, che conducono nei pressi di Campo de’ Fiori. Via degli Specchi per la precisione, al civico del vecchio indirizzo “Crudo”, che Open Baladin ha rimpiazzato. Lo sfondo interno è fatto da centinaia di bottiglie di birra - sulla parete di fronte all’ingresso principale - e art picture e murales a colori, tutto nella grossa sala del pian terreno, che “convive” con cucina a vista e altri due ambienti di sosta. Affascinanti mobili e oggetti datati animano il piano superiore. Piano terra e primo piano sono come un viaggio nel tempo, nei toni e nei rumori. Giù nella sala principale si sta – per intensità di rumore – come in un pub anni ’80-’90, su a “decibel opposti” come in un locale berlinese dei giorni nostri. Negli altri ambienti più appartati del piano terra inizia già il viaggio verso Berlino.

Veniamo all’offerta in fatto di cibo, nata dalla collaborazione con Bonci e De Bellis. Saranno stati questi nomi, sarà stato il livello delle birre, sarà stata la nostra crescente brama di provare l’Open Baladin…fatto sta che l’aspettativa ha superato l’esperienza in questa visita.  E non è “colpa” nè della simpatica formula “cucina al volo”, nè della varietà: fritti e bufala per antipasto, burgers, pollo, rosette del forno Roscioli imbottite e qualche piatto di carne per proseguire…fino ad arrivare ai dolci. La qualità invece – secondo noi – a tratti latita. 
Il servizio è un altro aspetto che ha contribuito a distanziare aspettativa e vissuto, con la prima in netto vantaggio sulla seconda.
Lento e poco attento a servire in modo sincronizzato…piatti freddi e facili da preparare arrivati molto dopo i caldi burgers. Per non citare i 30 minuti di attesa per una birra,
inesperto…una cameriera alla sua prima serata non ha esitato a dircelo – in “romanesco” – per giustificare ripetute gaffe,
“con licenza poetica”…abbiamo ricevuto - per esaurimento scorte – un cambio prosciutto con capocollo senza che sondassero il gradimento,
poco disponibile…alla richiesta (all’arrivo) di spostamento al piano superiore da quello inferiore, davvero troppo rumoroso per i nostri gusti. Certo al momento della prenotazione potrebbero chiedere se si preferisce il piano terra o quello superiore viste le differenti caratteristiche.
Ci auguriamo che le pecche siano solo figlie di una serata “storta”.
Insomma: una novità da non perdere per bere…che ci auguriamo evolva da promettente “Prototipo” a “Modello” non solo come birreria ma anche su cibo e servizio.
Ad ogni modo i posti vanno provati più volte prima di un giudizio “definitivo”: torneremo presto, magari per l’aperitivo.

Le nostre pagelle:

  • Ospitalità 4,5
  • Ambiente 7 (penalizzato dal rumore della sala principale)
  • Mescita 9
  • Cibo 6
    • Antipasti 5
    • Primi non disponibili
    • Secondi 6,5
    • Contorni non provati
    • Dessert non provati
    • Pane 7

Prezzo:

  • Pasto: 20€
  • Birre: 5€ bicchiere da 33cl

In breve:
♥ A tutta birra artigianale!

Informazioni pratiche:
Sito web: http://www.openbaladin.com
Indirizzo: via degli Specchi 6, 00186 Roma (come arrivare)
Orario: tutti giorni dalle 12:00 alle 2:00
Tel. 06.6838989

…dalla nostra esperienza:

Continua a leggere

22-28 ottobre Tavole Romane consiglia…per la settimana a Roma

[ENGLISH] Our weekly suggestions about events in Rome. Some of the links included in the post have also English information for our readers not speaking Italian. Enjoy Rome!

consigli di Tavole Romane

Edizione numero diciannove per i nostri consigli su eventi che si tengono a Roma, con l’indicazione di alcune Tavole vicine per una piacevole sosta gastronomica.
Potete usare la nostra mappa Google per trovare altri locali vicini all’evento di interesse.

In una settimana in cui i “golosi” si ritrovano a Torino per il Salone del Gusto (peccato non esserci anche noi!) tra gli eventi romani spiccano la star della danza Eleonora Abbagnato - oggi e domani all’Auditorium Conciliazione - e il musical La Bella e la Bestia da questa sera al Brancaccio. Diversi i film interessanti in uscita nelle sale…e giovedì tutti pronti per l’inaugurazione del Festival del Cinema di Roma!

Continua a leggere

V ice – Gelato in astronave *Aggiornamento*

 torta con gelato

Aggiornamento del precedente articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.  

Dopo aver dato ampio spazio al gelato nelle ultime settimane e approfittando della visita di ieri a V ice per uno spuntino pranzo, con questo articolo si spengono - per ora – i riflettori su “coni e coppette” . Complice anche il fatto che nella sosta di ieri siamo stati incantati dall’offerta calda di V ice.

Cosa c’è di nuovo?

La stagione autunno-inverno arriva per tutti…anche per le gelaterie! Per l’occasione V ice ha tirato fuori tutto il suo consueto estro per adattare l’offerta alle temperature e vestirla con capi di abbigliamento che la fanno letteralmente sciogliere.
Oltre alla cioccolata calda con panna, biscotteria da the, tozzetti…anche waffle preparati al momento, tortino con cuore morbido e fonduta al cioccolato, crostate di marmellata, torta di mele (quest’ultima nella prima foto). Tutto servito caldo con accompagnamento di palline di gelato a scelta.  Il banco del gelato poi – che tanto ha rinfrescato le nostre giornate estive – continua a rinnovarsi di giorno in giorno a seconda della disponibilità delle materie prime. Tra le creazioni recentemente provate lasciano il segno…il mascarpone al pralinato di nocciole e mandorle, le arachidi salate, la pinolata, il gusto cheesecake ai mirtilli.
E per chi volesse già pensare ai regali di Natale…idee originali e appetitose: panforte-panpepato, torroni (siciliano morbido alle mandorle, piemontese gianduia e nocciole, v-ice cioccolato bianco e pinoli), panettoni classici e farciti e cesti natalizi anche personalizzati.
Menzione in chiusura per il recente post su Scatti di Gusto Il gelato a Roma cura la propria immagine” da cui traspare l’attenzione che V ice continua a mettere ogni giorno nella preparazione dell’offerta e nella gestione del punto vendita. E ne siamo davvero contenti.
Approfittiamo per lasciarvi qualche scatto su gelati e monoporzioni che nel precedente articolo mancavano.

gelato gusti frutta

 gelato gusti creme
 gelato monoporzioni
 * Immagini realizzate da Tavole Romane, pubblicate sotto una Licenza Creative Commons

Share

Intervista a Bassanelli della gelateria I Mannari

E’ passata poco più di una settimana dall’evento Gelato gratis da I Mannari organizzato per la prima edizione di “Diciamo la Nostra”. Gran finale con questo articolo che vi rivelerà qualcosa in più sulla gelateria indicata - da voi lettori – come la più amata di Roma dell’estate 2010!

Abbiamo realizzato una video-intervista al Titolare de I Mannari, quasi un botta e risposta di circa 6 minuti alla “scoperta” del suo gelato e della passione con cui lo realizza ogni giorno. Colonna sonora presa in prestito dagli U2, protagonisti a Roma proprio nel giorno che precedeva l’evento. 
L’idea iniziale era di trascrivere l’intervista ma il gelatiere ci ha “stregato” e ha prevalso il desiderio di una comunicazione più “diretta”. E ora volume al massimo (il video è amatoriale) per ascoltare Giuseppe Bassanelli…non perdete la battuta finale sulla domanda “il segreto del tuo successo su Tavole Romane”!

Senza nulla togliere alle altre gelaterie di Roma ci ha fatto piacere che in questo primo “Diciamo la Nostra” siano emerse realtà – per quanto rinomate nei rispettivi quartieri – non tra le più famose a livello cittadino: la vincente I Mannari a Montagnola e la seconda Gori Gelato a Montesacro. E’ infatti nostro intento valorizzare – tramite questo blog – anche indirizzi di qualità in zone non centrali.

I nostri ringraziamenti…
…a Giuseppe Bassanelli, per il tempo che ci ha dedicato e per i gelati offerti di sua iniziativa…
…a Sirio “volto” di Tavole Romane per un giorno. Per i curiosi: è solo un nostro amico – in rappresentanza – non coinvolto nel progetto…
…a chi è riuscito a partecipare all’evento e ai tanti che ci hanno incoraggiato e dimostrato apprezzamento per l’intera iniziativa.

Chiudiamo con una piccola anticipazione: è già in cantiere il prossimo contest “Diciamo la Nostra”, che arriverà a dicembre. Per ora top secret il cibo che eleggeremo a protagonista…

Share

Tavole Romane per la campagna “nastro rosa”

 Tavole Romane per Nastro Rosa

- immagine realizzata da Tavole Romane -

Partecipiamo alla Campagna organizzata dalla LILT Nastro Rosa dedicata alla prevenzione del tumore al seno aderendo all’iniziativa lanciata dai blog machedavvero?, mammafelice.it e Semplicemente Pepe Rosa. Oggi i blog si colorano di rosa e noi abbiamo scelto di farlo con un una foto di uno dei monumenti più rappresentativi della nostra Roma…il Colosseo! 
Uniamo la nostra “piccola voce” alle tante del web che hanno aderito a questa importante causa: qui la lista completa (più di 350 400 blog!).

Ricordiamo che durante il mese di Ottobre gli oltre 390 Punti Prevenzione (ambulatori) LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali.
Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS LILT 800-998877 o consultare i siti www.nastrorosa.it o www.lilt.it dove saranno pubblicati anche gli eventi organizzati nelle varie città italiane nel mese di Ottobre.

Share

La Gatta Mangiona – storica pizza “alta” a Monteverde

pizzeria monteverde

Di fianco al celebre mercato alimentare di San Giovanni di Dio nasce e scende giù rapida – verso le mura di Villa Pamphili – via Ozanam, una via trafficata su cui si accalcano condomini ma anche tante botteghe e locali di quartiere. Qui – quasi all’inzio della via, poco dopo il confine con il mercato – si accendono da circa un decennio le vetrate di questa pizzeria e la sua simpatica insegna, che oltre al nome del locale reca una gatta satolla in posizione supina con una vistosa pancia. Varcata la soglia si entra in un piccolo disimpegno…poi di nuovo una porta ed eccoci nel primo locale con qualche coperto e forno a legna sul fondo. Superato questo spazio (sulla destra – passando – sfilano i dolci fatti in casa) si accede all’ambiente principale e a seguire ad un altro locale più piccolo, aggiunto nel tempo. I toni: cotto nei pavimenti, giallo pallido sui muri, legno scuro in sedie, tavoli e porte, e verde dominante nelle tovaglie a quadri. Tutt’intorno – su pareti e scaffali – quadretti o statuine raffiguranti gatti, gatti…solo gatti! Sembra di essere nel backstage della fase creativa di qualche quadro della nostra amata Novella Parigini. L’ambiente è senza dubbio caldo e accogliente, ma riesce a raggiungere picchi di rumorisità che inibiscono le conversazioni. Possibile che in così tanti anni non siano riusciti a fare nulla per evitarlo? Qualche tavolo all’esterno sul marcipiede consente di accomodarsi all’aperto nella bella stagione.
L’offerta è incentrata su antipasti…fritti, bruschette o altri sfizi come sformatini, salumi e scamorze variamente “vestite”…e sulla vera protagonista la pizza  in versione tradizionale, ma anche condita con abbinamenti creativi su base rossa o bianca, o in formato ripieno stile calzone. Lievitazione lenta, cura nella scelta delle materie prime e nella cottura: il risultato è una pregevole e gustosa pizza, di spicco nel panorama romano. Una nota negativa va alle dimensioni del disco: una volta usciva dal piatto, ora si è rimpicciolito e si lascia notare il giro bianco (del piatto) intorno alla pizza. In offerta anche qualche primo piatto, insalate, secondi di carne, contorni e…dessert “recitati” su carta separata. Oltre che tra le portate alla carta si può scegliere tra i piatti del giorno (realizzati perlopiù con ingredienti di stagione) scritti sulle due lavagnette in sala. E’ sempre un piacere leggerle!
E veniamo al servizio: la parola giusta per definirlo – secondo noi – è “discontinuo”…da serata a serata…da persona a persona. Si riesce a passare da un trattamento gentile, cordiale ed efficiente…ad uno impersonale, svogliato e disattento. C’è da sperare di essere capitati nella serata e col cameriere giusti. Consigliamo di prenotare.
Sono passati diversi anni da quando abbiamo iniziato a frequentare La Gatta Mangiona: all’epoca una vera “perla” abile a portare in tavola una pasta-pizza alta e soffice, rara nella capitale come rare erano le combinazioni degli ingredienti. Oggi la concorrenza – anche nel quartiere stesso – è riuscita a fare (almeno a nostro gusto) anche meglio…se si pensa ad esempio alla Fucina poche vie più in là. E se da un lato alla Gatta va il merito di essere rimasta un riferimento in fatto di qualità della pizza sfornata…dall’altro non riusciamo a riconoscerle sforzi di ricerca e rinnovamento nell’offerta. 

Un pensiero speciale va a Lorenzo “Linguini”…che aspettava già da un po’ il nostro racconto sulla Gatta!

Le nostre pagelle:

  • Ospitalità 5,5
  • Ambiente 6
  • Mescita 7,5
  • Antipasti 6,5 (supplì tradizionale 6)
  • Pizza 7,5
  • Dessert 6,5

Prezzo:

  • Pasto: 20€ (margherita 8,50€, pizze non tradizionali 10€-12€, supplì 2€-4€, dolci 4,50€-6€)

In Breve:
♥ Gatta Mangiona…Gatta Panciona!

Informazioni pratiche:
Sito web: http://www.lagattamangiona.com/
Indirizzo: via Ozanam 30, 00152 Roma (come arrivare)
Orario: 19:45-23:30 (chiuso il lunedì)
Tel. 06.5346702

…dalla nostra esperienza:

Continua a leggere