Osteria Pistoia – aria parigina a Monteverde *Aggiornamento*

Aggiornamento del precedente Articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.

Cosa c’è di nuovo?

Quando l’Osteria Pistoia ha riaperto qualche anno fa eravamo davvero entuasiasti per la presenza a Roma di una simile proposta. Riprendendo alcune righe del precedente post “…sembra di stare in un angolo di Parigi…l’offerta poi creativa al punto giusto…per non parlare dei prezzi, non è facile mangiare così a meno…“. Da allora più di una volta siamo tornati a cenare qui e ad ogni visita qualcosa ha offuscato quell’entusiasmo degli inizi. Intendiamoci parliamo di “alti e bassi” che in una serata stonano, ma per ora trovate ancora Osteria Pistoia tra i nostri consigli perchè nell’insieme continua a essere secondo noi una realtà di quartiere capace di proporre un tipo d’offerta che riesce a distinguersi.
E allora vediamoli questi “alti e bassi”.
Prima di tutto li incontri in cucina: a piatti curati e con personalità si contrappongono piatti più anonimi. Ecco allora un ottimo carpaccio di baccalà sopraffare un antipasto caldo di pesce in penombra, e ancora dei gustosi e ben cotti tonnarelli cacio e pepe con broccoletti (resta un pezzo forte!) contro una carbonara di mare con ruote Cavalieri dai sapori slegati. Si ritoccano punte alte con il tiramisù alle fragole.
E se la cucina vive luci e ombre (verrebbe da dire che la fortuna ci metta lo zampino nella scelta!), decisamente “pollice verso” per il servizio lento, sbadato e che mal coordina le uscite dei piatti. E poi sulla presentazione dei dolci alla proposta “Se volete c’è del Gelato Artigianale, lo prendiamo all’Eur in via dell’Aeronautica” e noi “Ah si il gelato di Torcè?“, si può rispondere “Torcè?! Boh può essere“?!
Ma di nuovo su per l’aria e per l’angolo di quiete e gusto che sono riusciti a ritagliare in questa piazzetta di Monteverde. In questo periodo poi i tavoli all’aperto allietano ancor più la sosta.
E dopo questo mal di mare non possiamo che sperare che col tempo riescano a tornare su livelli costanti della resa dell’offerta.
Ops dimenticavamo: da qualche mese l’Osteria Pistoia ha raddoppiato con una apertura in zona Flaminio.
E ora foto dall’ultima serata.

Pagelle e prezzo:

Per consultarli seguite questo link al precedente Articolo. Sono evidenziati i cambiamenti a seguito dell’ultima visita.

* Immagini realizzate da Tavole Romane, pubblicate sotto una Licenza Creative Commons, tranne quella dell’esterno tratta dal sito ufficiale del ristorante e ritenuta di pubblico dominio
About these ads

5 pensieri su “Osteria Pistoia – aria parigina a Monteverde *Aggiornamento*

  1. e bisogna fare anche un aggiornamento con i prezzi, con i primi a 12 euro (medi, con oscillazioni tra i 10 ed i 14) ed i secondi a 16 euro (tra i 14 ed i 18) , siamo ben oltre i 30 euro per primo , secondo e dolce e si sfiorano i 40 per antipasto, primo e secondo (senza contare pane ed acqua).

    Tra l’altro ho recentemente testimonianze di un servizio non all’altezza di prezzi non più proprio da osteria (senza menzionare le tovagliette e i tovaglioli di carta)

  2. Pingback: Osteria Pistoia – ora anche a Porta Portese *Aggiornamento* | Tavole Romane Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...