Tiramisù: 7 indirizzi a Roma dove assaggiarlo almeno una volta

Ti-ra-mi-sù, quattro sillabe che proiettano su quattro ingredienti magici: crema al mascarpone, savoiardi o dintorni, caffè e cacao, che se messi accuratamente insieme sottendono un mondo di gusto e sapori difficilmente replicabile in altre dolcezze culinarie. Insomma una combinazione di elementi che lo rende un dessert semplice e al tempo stesso unico.
Lo confessiamo: noi ne siamo ghiotti e difficilmente ci risparmiamo da un assaggio di tiramisù quando capita di trovarlo in carta. Magari si incappa in uno da annoverare tra i “preferiti” e dunque perchè non buttarsi?! Peraltro la Capitale – in fatto di tiramisù – riesce a distinguersi nel panorama nazionale; eppure le origini non sono esattamente romane…

Comunque visto che di preferiti nel tempo ne abbiamo scovati diversi, eccoli qui appositamente raccolti: chissà mai che tra un post e l’altro siano col tempo passati inosservati anche ai tiramisù-addicted.

1) Le Tre Zucche. Qui il tiramisù lo preparano espresso in versione mini (tazzina caffè) o normale (tazza cappuccino). E dunque caffè caldo sul fondo, savoiardi, impareggiabile crema al mascarpone e dulcis in fundo una “pozione” fatta di granella e cacao che lo rende unico.

2) Flavio (al Velavevodetto e ai Quiriti). Indiscusso, il tiramisù di Flavio crea dipendenza tanto è gustoso. Biscotti al burro appositamente preparati per lo scopo, caffè, cacao in polvere (messo qui e non in cima altrimenti crea effetto “secchezza” sulle papille…come dice la chef!), crema al mascarpone e squaglio di cioccolato fondente on top. C’è chi lo considera…”Probably the best tiramisu I’ll ever have“!

3) Enoteca Provincia Romana. Un tiramisù di territorio verrebbe da dire, visto l’uso dei biscotti gentilini in sostituzione dei savoiardi! Caffè, gentilini (appunto), crema al mascarpone e cacao: risultato sorprendente tanto è il gusto!

4) Caffè Propaganda. Qui c’è il tocco di Stéphane Betmon e si sente tutto. La versione è scomposta per un ricercato fai-da-te: barattolino di crema al mascarpone e cacao in polvere, tazza di caffè espresso e savoiardi homemade serviti a parte. Godurioso!

5) Osteria dell’Arco. Formula classica con ingredienti ben abbinati, ma servito espresso in una cialda di frolla croccante che lo rende particolarmente attraente! Non è sempre in carta ma quando c’è non bisogna farselo scappare.

6) L’Asino d’Oro. E già il tiramisù di Lucio Sforza nel suo genere non ha rivali e sapete perchè? Perchè sostituendo i biscotti con delle candide fette di pane è riuscito a creare una versione che solo il suo tocco magico può replicare. Ne potete ammirare l’effetto in foto.

7) Il Gelato Bistrò. Questa è una novità e una scoperta al tempo stesso. Una novità perché Il Gelato Bistrò (ultimo nato della “famiglia” Torcè) è fresco di apertura. Una scoperta perchè a dire il vero il tiramisù in gelato – di questo qui parliamo  - non ci ha mai troppo convinto causa un retrogusto liquoroso che inspiegabilmente accompagna in genere gli icecream-tiramisù. E invece il tiramisù del Il Gelato Bistrò sa proprio di tiramisù e pure di uno di livello.

E voi avete altri tiramisù del cuore da convidere? Aspettiamo curiosi i vostri commenti…
Ah…prima di chiudere inciso doveroso: non vedete in lista il tiramisù più popolare della Capitale, quello di Pompi per intenderci. Innegabile che ci abbia sfamato a lungo e gliene siamo grati; tuttora ogni tanto ci svolta le emergenze dessert, ma l’industrializzazione a nostro giudizio ha penalizzato la qualità. Certo è che resta il punto a maggior smercio in città tanti sono i fan!

* Immagine:  ziofrankie per Tavole Romane – Tutti i diritti riservati
About these ads

11 thoughts on “Tiramisù: 7 indirizzi a Roma dove assaggiarlo almeno una volta

  1. Interessante! io ho assaggiato un tiramisù favoloso da Felice a Testaccio. Lì lo fanno al bicchiere, con frolla al posto dei savoiardi e un cuore di cioccolato! Certo dopo aver mangiato la loro altrettanto buona cacio e pepe e gli altri piatti di cucina romana, il tiramisù non te lo godi fino in fondo, ma davvero vale la pena!
    Pompi, no comment, è buono per carità ma è diventato troppo commerciale :)

  2. Pingback: Tiramisù: 7 indirizzi a Roma dove assaggiarlo almeno una volta – Tavole Romane « goodthingsfromitaly

    • Pompi è diventato commerciale, a volte questo sbaglio lo si commette. Ho provato domenica per l’ultima volta il suo tiramisù (lo seguo da 16 anni ormai) o meglio la sua involuzione. Spero si riprenda presto e decida di abbandonare il suo lato commerciale per dedicarsi (come era una volta) al suo spirito artigianale.

  3. Per me il tiramisù è l”unità di misura’ per valutare un locale. Lo mangio sempre ed ovunque. Il migliore, per ora, l’ho mangiato sulle Dolomiti… E, confesso, non ho mai assaggiato quello di Pompi!

  4. Ho mangiato Tiramisù ottimi nei ristoranti Le sorelle (vicino Piazza di Spagna) e Il Pompiere (a Trastevere).
    Adoravo Pompi, ma adesso la qualità è calata veramente molto.

  5. Dovete assolutamente provare il tiramisu di Accasadi al quartiere Tuscolano di Roma. Preparato al momento con caffè caldo e biscotti, semplicemente favoloso!

  6. Ragazzi io da Rigatoni sulla tuscolana ho mangiato un tiramisù con una crema al mascarpone impareggiabile!
    Pompi è calato dopo che ha rinnovato anche se ha sempre il suo fascino.

  7. Ciao a tutti Vi consiglio Di andare ad assaggiare la variante del tiramisu’ che state spopolando nella tredicesima circoscrizione, Della famiglia Gorga…Vi aspettiamo….in 12 gusti differenti…

  8. Poco più di un mese fa, per il mio compleanno, sono andata da Ginger (via Borgognona, vicino Piazza Spagna). Non avevo scelto io il posto e sinceramente avevo i miei dubbi. Invece, abbiamo mangiato bene e da allora sono diventata una fan del loro tiramisù (rigorosamente al piatto come piace a me). Sono rimasta entusiasta anche del freschissimo e gustosissimo piatto di frutta e non qualsiasi frutta: mango, papaya, passion fruit, ecc. Parlo solo dei dessert per rimanere in tema visto che anche gli antipasti e primi meritano un assaggio. Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...