Il Brunch da The Perfect Bun e altri 28 indirizzi a Roma

theperfectbun_pic03wm

Di brunch a Roma cresce sempre più la voglia, in tutte le stagioni. Nella fredda perchè brunch è sinonimo di calore tra calorie (appunto) e l’atmosfera accogliente dei tanti locali dedicati. Nella bella – che finalmente sta arrivando – perchè brunch equivale a indugiare, a prendersi il proprio tempo e spesso gli indirizzi lo consentono nel “comfort” dell’aria aperta.

Insomma non c’è stagione che tenga: ecco allora pronto fresco fresco per l’uso il nostro tascabile brunch 2014 con 29 indirizzi e relativi prezzi aggiornati.
E poichè di recente siamo nuovamente passati con amici in uno dei “29″ – tra i più rinomati in città – come non approfittare per dedicargli qualche riga e foto, visto oltretutto che non ne avevamo mai scritto nel dettaglio. Si tratta di The Perfect Bun, un posto che ha fatto del brunch il suo cavallo di battaglia. Lo ricordate? Si dai, i lettori più attenti lo avranno ancora in mente: era il capolista del nostro sondaggio sui brunch più amati di Roma.

Continua a leggere

Nuove aperture per mangiare a Roma – cosa succede in città!

vinerialitro_orologi

Uno, due, tre…venti o forse più!
Questo è il numero di nuove aperture o avvenuti rinnovi che contiamo, negli ultimi mesi del 2013 e in queste prime settimane del 2014, tra fonti web, passaparola e nuove insegne intercettate nei quartieri in giro per la città. Non c’è che dire, continua il fermento romano nella ristorazione che se da una parte miete inevitabilmente nuove vittime che abbassano serranda, dall’altra miete anche nuove gestioni.
E se da un lato non possiamo che rallegrarci per il nuovo (le aperture non saranno tutte encomiabili ma qualche buona new entry che incontra i nostri gusti c’è!) dall’altro si consolida in molti casi un triste trend. Tanti sono infatti i neo-locali “omologati”, che ricalcano fedelmente dei format ben accolti in passato in città. Come se questo fosse pseudo-garanzia che fatto uno di successo, basta replicarlo – o quasi – e i Romani son soddisfatti. Che poi magari per carità esiste pure una fascia di gente che lo gradisce, ci sta pure che all’avvio certe formule così pensate rassicurino e attraggano, ma poi alla lunga pagherà? Noi qualche dubbio ce lo abbiamo…
Va ribadito però che qualche nuovo indirizzo, nella veste oltre che nella sostanza, c’è. Onore al merito.

Continua a leggere

Il Tino @ Ostia – mare e terra, estro e tradizione

Il Tino - Esterno

E’ la prima volta che inauguriamo – a nostra memoria – un nuovo anno con un fuori-Roma: il protagonista in questione è Il Tino.  E che magari sia di buon auspicio per le realtà di provincia, che seguano il passo del fermento culinario che si respira in città per farci gioire anche al mare o nella campagna romana.
Sono peraltro trascorse alcune settimane da quando ne abbiamo goduto, basta rimandare ci siam detti! Il menu rischierebbe di essere già al secondo cambio, visto che segue le stagioni e un giro già lo ha fatto.
Ma veniamo al Tino appunto.
Continua a leggere

Tavole consigliate per Natale e Capodanno 2013/2014 a Roma

natale2013_larepubblica

Sembrava ieri – cari lettori di Tavole – eppure è già il quarto Natale che trascorriamo insieme! E quando questo periodo fa capolino c’è da poco da fare, automaticamente chiama consigli per Vigilia, pranzo di Natale, Cenone di Capodanno e dintorni. Quest’anno noi saremo in tutt’altro clima (molto più caldo!) ma i nostri suggerimenti non potevamo non lasciarveli appunto seguendo una tradizione a cui siamo ormai affezionati.
Ed eccoci il più possibile in anticipo per consentire a chi vuole di prenotare visto che in alcuni locali i posti già scarseggiano.

Benvenute naturalmente altre segnalazioni di qualità e stay tuned anche su facebook e twitter per dettagli menu/prezzi ancora non definiti o aggiornamenti dell’ultima ora che appunteremo!

Continua a leggere

Roma Eur non solo uffici: 10 posti dove mangiare nei dintorni di viale Europa

Eur_Europa_pic1

Son finiti i tempi in cui girovagare per le vie dell’Eur – notoriamente zona di uffici, di quelle stra-affollate in settimana e deserte nel weekend – alla ricerca di qualche buon boccone con cui sfamarsi non portava a nulla di buono o quasi. Certo qualche debita eccezione c’è sempre stata, ma era un’eccezione appunto. Ora a distanza di qualche anno da quando quelle sole eccezioni tenevano banco, qualcosa è cambiato: diversi sono a nostro avviso gli indirizzi degni di nota nell’area.

Continua a leggere

Osteria del Velodromo Vecchio – tradizione romana all’Appio Tuscolano

Osteria del Velodromo Vecchio - Esterno

E così dopo la pausa di agosto eccoci di nuovo alle tastiere per una nuova e  speriamo promettente stagione gastronomica romana.
La ripartenza “vera”, fatta salva una parentesi di qualche giorno fa dedicata agli eventi food&wine&beer di questo Settembre, la affidiamo – in attesa di provare novità interessanti appunto – a uno storico indirizzo romano, l’Osteria del Velodromo Vecchio. 
La zona è quella dell’Appio-Tuscolano, come il titolo del post ha già svelato. Lo sfondo quello del classico incrocio tra strade di quartiere – un popoloso quartiere – giusto tra alti palazzi alternati a qualche “fratello” minore che resiste e, diciamolo, rende a tratti meno metropolitana l’aria.
Continua a leggere

Osteria Pistoia – ora anche a Porta Portese *Aggiornamento*

Osteria Pistoia a Porta Portese - Esterno

Aggiornamento dei precedenti Articoli (1, 2) che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.

Cosa c’è di nuovo?

Era un tempo che volevamo ritornare sull’argomento Osteria Pistoia, e non tanto l’Osteria Pistoia nel cuore di Monteverde nuovo a ridosso del mercato di San Giovanni di Dio, nè tantomeno quella che ha fatto – qualche annetto fa – una breve apparizione in zona Flaminio nell’omonima Osteria cedendo poco dopo proprietà e gestione, bensì la nuova Osteria Pistoia, sorella diretta della prima e che da non molto ha aperto serranda nella via principale del celebre mercato di Porta Portese. Poi una cena qualche sabato fa con i cari amici romano-salentini che ci avevano accompagnato in una memorabile visita da Cesare al Casaletto. Ed ecco dunque l’occasione per poterne parlare.
Continua a leggere

Marzapane dolce&cucina: genio spagnolo rosa a Piazza Fiume

Marzapane dolce&cucina - Menu

Da qualche settimana la “casa” di Marzapane, che più o meno tutti accostano nell’immaginario ad Hansel e Gretel, ha una nuova “proprietaria”. Tutto questo accade a Roma, a due passi da piazza Fiume e la regina della “casa” è la chef spagnola Alba Esteve Ruiz. Neanche 25 anni, eppure con un curriculum da fare invidia anche ai più navigati. Giusto per fare due nomi: stageur da Paco Torreblanca ad Alicante e capo-antipasti (ve ne accorgerete subito!)  da El Celler de Can Roca, il 3 stelle Michelin tra i candidati alla vetta nella World’s 50 Best Restaurants che si terrà a fine mese. A rendere Alba padrona di “casa”, ops della cucina, ci hanno pensato dei giovani imprenditori siciliani, artefici del progetto Marzapane.
Imprenditori siciliani…Marzapane…ah si ecco le origini, altro che favole!

Continua a leggere

Sora Maria e Arcangelo a Olevano Romano – territorio con originalita’

Sora Maria e Arcangelo - Esterno

Capita di abbandonarsi a pranzi e cene “fuori-porta”. In inverno e in estate, il “fuori-porta” non conosce stagione.
O meglio a dirla tutta – e a voler abusare del significato delle parole – quello giusto le conosce le stagioni, eccome.
Anzi diciamocelo: deve conoscerle, tanto per farti sprofondare nel clima e nell’aria che – guarda caso – cerchi dopo esserti lasciato alle spalle il cemento, quanto per catapultare i sensi verso  sapori e odori di periodo lontani da scaffali e locali omologati che le stagioni le hanno dimenticate. E tentano di farle dimenticare anche a noi.

Ecco Sora Maria e Arcangelo è uno di quei “fuori-porta” giusti.
A Olevano Romano – tra Castelli e Monti Simbruini, sufficientemente lontani dal cemento. Tra materie “vivaldiane” (e si lasciateci coniare un termine solo che sappia al tempo stesso di 4 stagioni).

A questo aggiungeteci spasmodica attenzione al territorio e alla qualità degli ingredienti, tanto da riservare tutto l’anno un posto speciale a svariati Presìdi Slow Food (compreso menu degustazione dedicato), passione per il mestiere tramandata e preservata di generazione in generazione,  riuscite occasioni di incontro tra preparazioni della memoria e ricerca, location accogliente in un verace palazzetto di paese più un servizio cordiale e particolarmente efficiente. Ecco lì che una visita è auspicabile, saltandola si perderebbe obiettivamente un pezzo di cultura gastronomica dell’interland capitolino.

E’ giusto di qualche settimana fa il nostro faccia a faccia con la cucina di Giovanni Milana. Abbiamo optato per il menu degustazione che recitava (anche se ora sarà probabilmente già cambiato!)…

Continua a leggere

La Pergola – 3 stelle sopra Roma

pergola1

Questo non sarà un post canonico, non può esserlo obiettivamente: La Pergola non ha bisogno di presentazioni, tanto meno di nostri ordinari post.
Sarà giusto un omaggio consumato tra qualche ossequiosa riga e una riverente sequenza di scatti che certo non riuscirà a rendere giustizia alla bellezza dei piatti (si bellezza, non c’è altro termine pieno), ma che se non altro tenterà di trasferire suggestioni.

La Pergola era per certi versi una sorta di “sogno nel cassetto” da aprire, prima o poi.

lapergola_pic00

Il “poi” a un certo punto è arrivato, era il “poi” giusto. Uno di quei “poi” che capitano una volta (o almeno si spera) nella vita.

Cosa resta di quella serata dunque.

Continua a leggere