Diciamo la nostra – votiamo il miglior PANETTONE di Roma

panettone_2014

Neanche il tempo di pubblicare il post sui locali consigliati a Natale e a Capodanno ed eccoci già di ritorno!
E per forza: è troppo tempo che taciamo – ci siamo detti – sul tema “dolci natalizi”. Del 2011 l’ultimo post, seppur sempre grossomodo attuale in quanto a riferimenti in città (a meno della spiacevole chiusura di Valzani).

Stavolta però l’attenzione è tutta per lui, il Panettone: quel concentrato di profumi e sapori, nato meneghino e variamente rivisitato lungo lo stivale ma che resta nel tempo un valido punto fermo nella nostra cultura gastronomica quando si parla di Italia in Tavola a Natale. Il periodo che precede l’abbuffata natalizia è difatti tra addetti ai lavori e appassionati tutto uno scambio di pareri su ciò che gli ruota intorno: lievitazione, ingredienti, preparazione e personalizzazione. A beneficio di tutti noi che ne consumiamo in gran quantità naturalmente! E così nel tempo sono cresciute – accanto alle blasonate realtà “industriali” – diverse gemme artigianali che con produzioni più o meno limitate fanno ormai felici tanti palati, seppur meno felici i portafogli visti i prezzi raggiunti. Nel nostro piccolo partiamo allora con voi lettori alla scoperta del più amato in terra romana, quello di cui non si potrà proprio fare a meno in questa stagione. E non ce ne vogliano gli amanti di altre prelibatezze natalizie, ma c’è spazio per un solo protagonista questo giro! Magari il prossimo anno…

E così dopo esserci messi tutti insieme in moto per scegliere il gelato, il cornetto, i supplì, carbonara-amatriciana-cacioepepe, i brunch, lo street-food, è ora la volta del Panettone!

Continua a leggere

Food News @ Roma – Tavole che si moltiplicano

regoli_new_01wm

Ormai è un fenomeno in città: per tanti che aprono bottega altrettanti più o meno noti si allargano. Procedono in continuità, causa consenso di pubblico ci viene da pensare. Certo esiste un’altra faccia dell’ ” altrettanti”: quelli che chiudono o cambiano gestione ahinoi. Ma questo è il risvolto triste della medaglia, e qui ora ci occupiamo di quello ottimista…diciamo così.

Torniamo a quelli che procedono in continuità: stessa gestione, più o meno stessa formula, spesso zona differente per metter bandierina su un maggior numero di clienti da far felici.

Diversi sono gli indirizzi in espansione che hanno catturato recentemente la nostra attenzione ed eccoci qui a condividerli.

Continua a leggere

La Portineria in zona Porta Pia – dolce e salato con laboratorio a vista

laportineria_pic0wm

Si si i più attenti avranno già adocchiato questo nome nell’ultimo post sulle nuove aperture. Lì solo qualche riga e dopo diversi passaggi è tempo di un piccolo spazio dedicato.

La sensazione che prevale – varcando la soglia di ingresso e scendendo i pochi gradini che proiettano in questo locale – è che ci si trovi nel bel mezzo della realizzazione di un sogno. Un sogno work in progress, ma un sogno. Di qualcuno che ama evidentemente il “bello”, di qualcuno che intende fare di cibo e in particolare di dolci creature una ragione di vita, di qualcuno con il pallino per il design. Poi scavi ed effettivamente ti rendi conto che la Portineria è un progetto a più mani, che hanno più di qualcosa a che vedere con la proiezione di quelle sensazioni: Gian Luca Forino campione mondiale di pasticceria Juniores 2013, Ciro Caldieri food designer laureato IED e artefice qui degli arredi, Teresa Matteucci la “quota rosa” che sta dietro ai laboratori per la parte salato. Concept, progettazione e realizzazione degli arredi a cura di Officina Kromatica.

Continua a leggere

Pasticceria De Bellis – Quando dolce, estetica e originalità si incontrano

Pasticceria De Bellis - Lavagna

Sono trascorsi appena due mesi dall’apertura di questa pasticceria eppure per molti è già un luogo di culto.
Del resto ben note e – ci ripetiamo – di “culto” erano già le creazioni di Andrea De Bellis, che dopo un trascorso di rilievo presso i Fratelli Roca – recentissimo “gradino più alto” dei 50 best restaurants 2013 – Paco di Torreblanca (nomi che ricorrono nelle gastro-personalità capitoline!) e Adrià, un appoggio in zona Gianicolense e forniture sparse per la città (Open Baladin e Aromaticus per citarne alcune che frequentiamo), approda  finalmente in un covo tutto suo, oltretutto in un fazzoletto di quartiere che accoglie insegne di un certo rilievo per i foodie capitolini…

Ma torniamo al covo. La location, pochi metri quadri,  la stessa della vecchia Josephine’s e poi di Perfect Bun Bakery.
Tutto inneggia al grigio-nero e al contemporaneo chic: unico ambiente con bancone a vetri a forma di L più uno spazio mignon a sinistra (entrando) con quattro/cinque posti a sedere e un laboratorio sul retro a destra. Lavagna sul fondo e colonna frigo completano la scena.

Continua a leggere

Dove mangiare i Maritozzi a Roma e dintorni

intoccabili2012_22pasticceria_pic2

Confessiamo! L’idea ce l’ha data Daniela “SenzaPanna”

Complice infatti la foto golosa di apertura post, ricondivisa da Lorenzo  sulla pagina Facebook di Vie del Gusto (la stessa peraltro da noi immortalata in occasione di un nostro Food Tour), si parlava calorosamente di Maritozzi giusto lo scorso sabato: tanti consensi, tanta partecipazione. Il Maritozzo tira c’è poco altro da aggiungere. E noi che ne siamo ghiotti non possiamo che essere d’accordo.
Di qui il desiderio di mettere insieme una piccola selezione di posti irrinunciabili in cui assaggiarli, o meglio in cui lasciar sprofondare il naso tra la panna bianca che li riempie: praticamente impossibile uscirne indenni!

Continua a leggere

Pasticceria Boccione al Ghetto – quel kosher che tocca l’anima

O

Il “nuovo” chiude il “vecchio” e la tradizione accarezza l’ultimo arrivato! E già, perché se da un lato il blog ha archiviato l’anno appena trascorso con le ultime aperture in città, dall’altro per dare il benvenuto al nuovo abbiamo deciso di andare controtendenza e dare spazio a uno dei luoghi storici di Roma da sempre nei nostri cuori e che è fortunatamente rimasto quasi immutato negli anni…

Continua a leggere

Biscottificio Innocenti a Trastevere – quando l’amore per il mestiere è in grado di fermare il tempo

Basta varcare la soglia di ingresso del civico 21 in via della Luce per realizzare che “fermare il tempo si può”. Anzi basta anche solo soffermarsi di fronte alle vetrine di entrata per rendersene conto. E già, perchè qui tutto sembra essere esattamente come era alle origini circa un secolo fa.
Spazi, parte delle attrezzature, insegne e – scommettiamo – ricette, genunità di odori e sapori uniti alla fierezza con cui la proprietaria Stefania conduce questo laboratorio: ogni cosa pare rievocare le origini. Una luce intensa negli occhi – già richiamata guarda caso dalla via di ubicazione – lascia intravedere tutta la passione per il mestiere e l’attaccamento a quelle radici da cui tutto ha avuto origine. Dal nonno che con le gallette sfamava l’esercito in tempo di guerra, ai genitori che hanno allevato la tradizione, fino a Stefania appunto che l’ha fatta propria e l’ha trasportata nei nostri tempi, quegli stessi tempi “digitali” che contribuiscono per natura a un incessante e meritato passaparola verso i più disparati angoli del mondo. Eppure nonostante la fama, tutto resta incomiabilmente autentico. Ma veniamo a qualche dettaglio. Il locale – lo avrete intuito – è rimasto sobrio e semplice. Due vetrine su strada, tenda in plastica pre-porta ed eccoci all’interno.

Continua a leggere

Lo storico Mercato di Testaccio ha traslocato: siamo andati a dare un’occhiata

E’ successo: dopo ripetuti annunci e smentite il mercato testaccino, il mercato rionale per eccellenza a Roma, ha traslocato.
Da Piazza Testaccio a via Galvani, di fianco al Monte de’ Cocci; dal cuore del quartiere a quel fazzoletto di terra che ha dato vita a fine ‘800 agli antenati della moderna cucina del quinto quarto e che ancor prima aveva iniziato coccio su coccio a stratificare secoli di storia. E così si sono abbassate le serrande dei vecchi – e diciamolo malandati – stall (anche Carmelo tomato expert che nei primissimi giorni aveva stoicamente resistito ha ormai chiuso i battenti) e il 2 luglio si sono alzate quelle della nuova struttura. Continua a leggere

Sweety Rome – cupcake e brunch americano *Aggiornamento*

esterno Sweey Rome via Milano Roma

Aggiornamento 2014: il locale è attualmente chiuso, clicca qui per le ultime sui brunch a Roma

Aggiornamento del precedente articolo che consigliamo di leggere per una vista d’insieme su questa Tavola e per le informazioni pratiche.

Innegabile: Sweety Rome è ormai da tempo un habituè nelle nostre pagine più visitate, specie nel weekend o a ridosso quando pare che mezza Roma sia alla ricerca di brunch. E proprio questa frequentazione assidua – per la precisione nelle posizioni più alte del podio – lo scorso anno in occasione del nostro primo compleanno era culminata in un omaggio, tramutatosi poi in un goloso guest post reportage di Alessandra @lamelannurca. Ed è praticamente da allora che di Sweety non se ne parla più nel blog se non per citazioni in round-up e dintorni. E’ giunta dunque l’ora…

Cosa c’è di nuovo?

Continua a leggere

4 “Dolci” recenti aperture a Roma e dintorni

English version

Lo avevamo già detto, e ci ripeteremo dunque: Roma è davvero in fermento, “culinariamente” parlando! Tra fine 2011 e inizio 2012 diverse sono state le nuove aperture qui e lì sul territorio romano. In attesa di esplorarle come si deve, ecco intanto un breve e rapido passaggio per quattro novità “dolci” che si sono subito distinte. Prendete nota… Continua a leggere